Home > Consigli Utili > Come preparare un buon panettone per Capodanno
la vera ricetta del panettone

Come preparare un buon panettone per Capodanno

Oggi desideriamo parlarvi delle tradizioni culinarie italiane per Capodanno, di certo non possiamo dimenticare il celebre prodotto artigianale che viene venduto in tutto il mondo: Il Panettone. Il periodo di Natale è quello in cui la popolazione parte alla ricerca di regali, dolci e di ricette innovative da preparare per il pranzo di Natale.

Alcuni amano il pandoro ma il dolce della tradizione italiana è di certo il panettone, questo dolce tipico natalizio è originario di Milano e viene servito durante la notte di Natale e il brindisi che festeggia l’arrivo del nuovo anno con un buon bicchiere di spumante.

La produzione ufficiale del panettone di Milano iniziò nel 1944 dalla ditta Vergani e nel corso degli anni, numerose ditte sono diventate popolari per la realizzazione di panettoni artigianali.

La vera ricetta del panettone

Quest’anno vi piacerebbe preparare direttamente in casa il panettone? Possiamo dirvi che non si tratta di una preparazione semplice, infatti, per seguire i canoni di base il panettone tradizionale deve essere alto almeno 30 cm, contenere lievito naturale acido e forte al punto giusto, oltre all’utilizzo di una farina particolare. Inoltre bisogna tenere in considerazione le tre lievitazioni del progresso.

Gli ingredienti principali sono i seguenti:

  • Acqua
  • Farina
  • Burro
  • Uova
  • Aggiunta di frutta candita, pezzetti di cedro e uvetta

Le origini del primo panettone

Sembra incredibile eppure la ricetta del panettone è nata per caso, un fornaio aveva deciso di abbattere la concorrenza, aggiungendo un po’ di burro in più al pane e dei pezzi di cedro per creare un sapore più originali rispetto agli altri, la ricetta fu apprezzata molto dai milanesi che nel giro di pochi giorni, presero di mira questo fornaio per provare il pane speciale.

Una storica antica parla della storia di un falconiere di Ludovico Moro che s’innamorò perdutamente della figlia del fornaio Toni.

Pur di riuscire a trascorrere la maggior parte della vita insieme a quella donna e per aiutarla con i problemi di lavoro, cerco di ideare una ricetta speciale che ai giorni nostri è stato soprannominato il panettone. Fu soprannominato il pan del Toni (il vero nome del fornaio) e da questo nomignolo nacque il termine panettone ormai conosciuto in tutto il mondo.

I diversi tipi di panettone disponibili nei negozi

Ovviamente la maggior parte degli italiani non ha tempo di preparare il panettone fatto in casa, per questo motivo, i centri commerciali si riempiono di varianti uniche e originali di questo dolce tradizionale.

Negli ultimi anni vanno molto di moda le varianti più originali con cioccolato, senza frutta candita o crema. Non viene venduto solo in versione tonda ma anche in altre svariate forme, la ricetta base rimane sempre la stessa ma di una cosa siamo certi: Il panettone è un dolce tipico Italiano tutelato dal D.M. 22-07-2005 che ne specifica gli ingredienti e le percentuali minime per poter essere definito tale.

Di certo il prezzo dipende proprio dal tipo di farcitura e se invece di comprarlo al supermercato, scegliete la variante della pasticceria, di certo il costo sarà più elevato.

Guarda anche

menu vegetariano per il Capodanno

Il menù vegetariano per Capodanno

Stai cercando idee per un menù vegetariano per il cenone di Capodanno? Nella guida che …